Kodi; Una nave che affonda?

Streaming online

I mezzi di intrattenimento convenzionali come TV, Radio non sono più i principali giocatori del gioco. I tempi stanno cambiando e i paradigmi si sono spostati piuttosto drasticamente poiché il numero di utenti di Internet è aumentato in modo significativo in tutto il mondo.


Fonte: Statista 

Questo grafico mostra l’aumento degli utenti di Internet in tutto il mondo.

A giudicare da queste statistiche, possiamo capire che le persone hanno iniziato ad adattare la tendenza digitale. Anche gli utenti dei canali di social media sono aumentati notevolmente.

Lo streaming online è la nuova tendenza e le persone hanno iniziato a passare ai media online per l’intrattenimento!

Lo streaming online di video ha iniziato a guadagnare popolarità negli anni dal 2005 al 2010. Servizi come YouTube e Netflix sono diventati portabandiera della fornitura di piattaforme di streaming online agli utenti di Internet.

Nello stesso periodo, servizi come Hulu e Amazon Prime sono nati e hanno attirato l’attenzione degli utenti di Internet occidentali, nonostante Hulu e Amazon Prime fossero servizi di streaming dedicati negli Stati Uniti a cui non era possibile accedere al di fuori degli Stati Uniti. Queste restrizioni geografiche sono ancora intatte, ma la loro popolarità globale è al culmine che le persone di tutto il mondo accedono a questi servizi aggirando le restrizioni utilizzando la migliore VPN per lo streaming.

Molti nuovi servizi di streaming online sono emersi negli ultimi 5 anni e hanno conquistato il mercato in modo sorprendente. Le persone di tutto il mondo ora optano per i servizi di streaming online piuttosto che sedersi davanti ai loro televisori.

Le Smart TV sono state lanciate per un migliore intrattenimento; le persone preferiscono ancora lo streaming online a causa della convenienza e dei prezzi ragionevoli. Ecco alcuni servizi di streaming online che puoi provare:

  1. Hulu
  2. Sling TV
  3. DirecTV Now
  4. Amazon Prime
  5. Fubo TV
  6. Netflix
  7. CBS All Access

Tutti questi servizi offrono contenuti di alta qualità come film, programmi TV e le persone possono persino guardare eventi sportivi in ​​diretta attraverso questi servizi. Questi servizi richiedono abbonamenti a pagamento e molti di essi sono soggetti a restrizioni geografiche.

Questi servizi di streaming multimediale hanno spianato la strada a software di streaming multimediale straordinario e innovativo che consente agli utenti di guardare i loro contenuti preferiti, come:

  1. Kodi
  2. Plex
  3. Popcorn Time
  4. Streamio
  5. Usciere

Kodi: uno dei principali attori nel settore dello streaming online

Kodi; un software di streaming multimediale online open source è stato progettato e sviluppato da XBMC. È stato rilasciato 14 anni fa con il nome di Xbox Media Center e in seguito è stato cambiato in Kodi.

Il codice sorgente di Kodi è stato scritto nei linguaggi di programmazione Python e C ++. Kodi è un software multipiattaforma compatibile con varie piattaforme e dispositivi come:

  1. androide
  2. finestre
  3. Linux
  4. Mac, iOS
  5. TVOS
  6. Amazon FireStick e FireTV
  7. Roku
  8. NVidia Shield

Kodi ha un’interfaccia molto interattiva e facile da usare, che consente agli utenti di trasmettere i loro contenuti preferiti ovunque e in qualsiasi momento. Il protocollo di streaming è unico in quanto i servizi di streaming online dispongono di canali per lo streaming; ha diversi componenti aggiuntivi di Kodi

in streaming con. Questi componenti aggiuntivi sono di diverse categorie e tipi, ognuno con un’interfaccia unica, qualità e scopo.

I componenti aggiuntivi di Kodi consentono agli utenti di eseguire lo streaming di film, programmi TV, musica, sport, TV in diretta, cartoni animati, pay-per-view, ecc. Esistono anche componenti aggiuntivi specifici di Kodi che trasmettono in streaming solo una determinata categoria di contenuti, consentendo agli utenti di scegli quello che vogliono e poi ci sono alcuni componenti aggiuntivi di Kodi che forniscono flussi per una varietà di categorie di contenuti.

Questa unicità di Kodi ha avuto un grande impatto nel settore dello streaming online e Kodi ha guadagnato un grande nome per se stessa nel corso degli anni. Kodi ha continuato ad aggiornare e la sua reputazione è cresciuta contemporaneamente.

Il motivo alla base della fama di Kodi era ovvio che gli utenti potevano trasmettere in streaming i loro contenuti preferiti senza aprire il browser semplicemente attraverso un software sul proprio dispositivo. Ciò ha fornito grande comodità agli utenti e Kodi è diventato un leader nel suo dominio.

Tipi di componenti aggiuntivi

Una cosa da capire qui che ci sono componenti aggiuntivi ufficiali di Kodi e componenti aggiuntivi non ufficiali (di terze parti) di Kodi.

Gli sviluppatori Legit sviluppano i componenti aggiuntivi ufficiali di Kodi e il contenuto che forniscono è concesso in licenza. I flussi forniti da questi componenti aggiuntivi sono legali da utilizzare in quanto l’utente paga una determinata quota di abbonamento per lo streaming di tali contenuti.

D’altra parte, i componenti aggiuntivi non ufficiali di Kodi sono sviluppati da sviluppatori di terze parti e non sono riconosciuti da alcuna autorità. Il contenuto fornito da questi componenti aggiuntivi non è ufficialmente concesso in licenza poiché lo scartano attraverso diversi provider e siti e lo offrono agli utenti, senza il consenso dei proprietari dei contenuti. Tale streaming di contenuti è considerato illegale perché costituisce una violazione diretta delle leggi sulla proprietà intellettuale ed è una violazione aperta del copyright.

La natura giuridica del contenuto è la principale differenza tra questi componenti aggiuntivi. Le funzionalità dei componenti aggiuntivi e l’accessibilità dei componenti aggiuntivi differiscono anche in questi componenti aggiuntivi poiché i componenti aggiuntivi ufficiali di Kodi sono sviluppati in modo autentico come organizzazioni e hanno un ottimo staff di supporto per gestirli e aggiornarli. Mentre i componenti aggiuntivi di Kodi di terze parti sono sviluppati da sviluppatori freelance che non sono competenti fino a quel punto.

Questo perché i componenti aggiuntivi ufficiali di Kodi non hanno bug ed errori, ma i componenti aggiuntivi non ufficiali di Kodi hanno molti bug e errori e gli utenti affrontano vari tipi di errori durante lo streaming o l’accesso a tali componenti aggiuntivi. I componenti aggiuntivi non ufficiali continuano a bloccarsi e molti dei componenti aggiuntivi non riescono a rimanere nel tempo.

statistica

Al momento ci sono più di 38 milioni di utenti Kodi nel mondo e questo è un risultato per Kodi nel corso degli anni.

D’altra parte, ci sono centinaia di componenti aggiuntivi ufficiali di Kodi e più migliaia di componenti aggiuntivi non ufficiali di Kodi.

Preoccupazioni per pirateria e violazione del copyright

Kodi continuò a librarsi nel cielo ma alla fine la sua fama catturò l’attenzione delle autorità e iniziarono a scavarci dentro. La maggior parte della fama di Kodi va ai componenti aggiuntivi non ufficiali di Kodi che consentivano agli utenti di guardare tutto ciò che volevano attraverso i flussi piratati.

Ogni giorno un nuovo componente aggiuntivo continua a emergere, fornendo flussi gratuiti per sport, film, programmi TV ecc. Tuttavia, il tasso di versioni aggiuntive e di arresti dei componenti aggiuntivi sta raggiungendo lo stesso livello.

Quando è scoppiata la bolla della pirateria, Kodi ha iniziato ad affrontare molte critiche da parte della comunità dello streaming online, dei sostenitori della privacy e delle autorità. Numerosi componenti aggiuntivi sono stati chiusi e altri sono stati inviati avvisi legali relativi alle loro pratiche.

È andato anche peggio quando grandi nomi come Hollywood, MPAA, UK Court, Premier League inglese, Sky TV NZ e molti altri troll della pirateria sono entrati in scena.

Quando il presidente di Kodi è stato chiesto del numero di utenti di Kodi, ha rifiutato dicendo:

“Sfortunatamente non ho un numero aggiornato sugli utenti e poiché non guardiamo cosa stanno facendo i nostri utenti, non abbiamo modo di sapere quanti fanno cosa riguardo allo streaming. I numeri di [MPAA] potrebbero essere completamente corretti o completamente inventati. Non abbiamo modo reale di saperlo. “

Ha inoltre aggiunto:

“Il sistema di addon ci dà l’opportunità di misurare la popolarità degli addon, misurare la base di utenti, stimare la frequenza con cui le persone aggiornano i loro sistemi e, infine, aiutare gli utenti a trovare i componenti aggiuntivi più popolari”

Fonte: TechRadar

Secondo la Copyright Alliance, su 38 milioni di utenti di Kodi, il 68,5% degli utenti utilizza componenti aggiuntivi illegali di Kodi; che conta fino a 26 milioni di utenti. Questo è davvero un punto preoccupante poiché oltre la metà degli utenti di Kodi è coinvolta nella pirateria.

The Crackdown

Le autorità hanno colpito tutti i componenti aggiuntivi illegali di Kodi con la massima forza uno per uno. Il primo repository aggiuntivo per affrontare la repressione è stato TVAddons; il repository con la più grande libreria di componenti aggiuntivi non ufficiali (illegali) di Kodi.

Inoltre, le scatole precaricate di Kodi sono state definite illegali dal tribunale del Regno Unito e dalle autorità di diversi paesi. A seguito del divieto di vendita di scatole Kodi, sono stati fatti molti arresti e molti utenti e sviluppatori hanno ricevuto notifiche DMCA.

Molti sviluppatori di componenti aggiuntivi non ufficiali Kodi di grande fama come Ares Wizard, Mr.Blamo. Illuminati, Terrarium TV Colossus e alcuni altri hanno chiuso perché erano sotto la forte pressione delle autorità e avevano ricevuto avvisi DMCA e avvisi ACE.

Anche la parola “Kodi” è stata rimossa dai suggerimenti di ricerca di completamento automatico di Google. Questo è davvero un fattore scoraggiante sia per gli utenti di Kodi che per gli sviluppatori di Kodi.

La chiusura di repository e componenti aggiuntivi ha creato un grande caos poiché gli utenti che utilizzavano tali componenti aggiuntivi e repository sono rimasti impotenti. Tutto quello che potevano fare era cercare archivi alternativi e se erano fortunati ne trovavano uno. Tuttavia, molti componenti aggiuntivi sono ospitati dai loro repository originali e quando tali repository vengono chiusi, è quasi impossibile trovare un’alternativa a quella.

Molti repository e componenti aggiuntivi si riprendono da tali repressioni, ma questo è un caso raro. Puoi prendere il repository di Kodi Israel come esempio che è andato giù alcuni mesi fa a causa di ragioni sconosciute. Questo repository conteneva quasi tutti i componenti aggiuntivi popolari e la sua assenza è stata avvertita da tutta la comunità perché molti utenti si affidavano a questo. Tuttavia, è tornato indietro qualche settimana fa con un nuovo URL e gli utenti sono tornati sulla traccia di streaming. Lo stesso è avvenuto con UKodi e molti altri repository, ma non tutti i repository o componenti aggiuntivi sono così fortunati.

Molti sviluppatori rinunciano alla loro lotta a causa di tali repressioni perché li lascia a pezzi. L’arresto di Terrarium TV è un esempio recente in quanto l’ultimo messaggio del suo sviluppatore principale ha chiaramente indicato che ha rinunciato al suo progetto dopo essere stato fortemente pressurizzato dalle autorità.

La carne bovina nel settore

Le autorità antipirateria hanno messo gli occhi sulle attività illegali dei componenti aggiuntivi di Kodi e hanno continuato a monitorare tutto da vicino. Quando i servizi di streaming online come Netflix e Amazon sono entrati nella campagna contro i componenti aggiuntivi illegali di Kodi, la repressione ha guadagnato slancio.

Autorità a parte, ci sono lobby esistenti all’interno della comunità di Kodi. Una delle vittime più importanti di per sé è TVAddons. È uno dei più popolari sviluppatori di componenti aggiuntivi non ufficiali di Kodi e ha un proprio repository.

TVAddons ha dovuto affrontare alcuni arresti e note legali in passato, ma nonostante tutto il caldo, è ancora online e ha un sacco di fan. TVAddons ha pubblicato un blog sul suo caso con la corte e ha iniziato con questa affermazione:

TV ADDONS è stato citato in giudizio dai maggiori fornitori di telecomunicazioni del Canada: Bell, Videotron, Rogers e TVA. Non ci hanno mai inviato un avviso di rimozione, nonostante sia richiesto dalla legge. Non abbiamo mai ospitato né collegato direttamente a nessun tipo di contenuto protetto. Meno dell’1% del totale dei componenti aggiuntivi di Kodi che abbiamo indicizzato è stato addirittura accusato di “violazione”. Tuttavia, cercano di distruggere la nostra comunità e non si preoccupano dei diritti che violano nel processo. Hanno tentato di farci chiudere mentre si svolge una causa civile, ma la giustizia ha prevalso e gli ADDON TV hanno vinto in tribunale. Abbiamo pensato che tutto andasse bene fino a quando non sono riusciti a manipolare la legge per tenerci giù comunque …

Ecco uno screenshot del traffico che TVAddons ha pubblicato sul suo blog l’anno scorso:

Questo è tutto sul profilo di TVAddons ma ora diamo un’occhiata al manzo che alcuni blogger e scrittori di recensioni tecnologiche hanno contro TVAddons:

Questi sono solo blogger casuali e revisori tecnici che commentano TVAddons. Tuttavia, all’inizio di quest’anno è stato visto un altro manzo tra i nuovi sviluppatori di addon Kodi emergenti con gli sviluppatori Kodi esistenti e affermati.

Ci sono sviluppatori che credono che guadagnare da questi componenti aggiuntivi stia danneggiando i sentimenti della comunità Kodi. D’altra parte, l’altra parte ritiene che i loro sforzi meritino di essere pagati e che meritano di essere pagati per il rischio che stanno correndo fornendo contenuti protetti da copyright.

Tendenza Kodi in calo

È stato notato negli ultimi mesi che la tendenza di Kodi sta diminuendo nel tempo. Questa è una questione che riguarda sia la comunità di Kodi sia i produttori di contenuti.

Kodi è uno dei mercati più potenziali per distributori e produttori di contenuti di streaming online. Le ragioni principali per la diminuzione della tendenza di Kodi non sono ancora note, ma secondo i guru dello streaming, questo potrebbe essere a causa delle crescenti repressioni della pirateria contro i componenti aggiuntivi di Kodi.

Kodi è stato un software di streaming dominante per anni e nessun’altra piattaforma di streaming è stata in grado di superarla entro l’anno scorso. Tuttavia, sembra che le tabelle stiano cambiando poiché il declino della sua tendenza ha dato un grande vantaggio alle piattaforme di streaming online come Hulu per capitalizzare la quota di mercato.

Kodi è uno dei mercati più potenziali per distributori e produttori di contenuti di streaming online. Le ragioni principali per la diminuzione della tendenza di Kodi non sono ancora note, ma secondo i guru dello streaming, ciò potrebbe essere dovuto alle crescenti repressioni della pirateria contro i componenti aggiuntivi di Kodi.

Kodi è stato un software di streaming dominante per anni e nessun’altra piattaforma di streaming è stata in grado di superarla entro l’anno scorso. Tuttavia, sembra che le tabelle stiano cambiando poiché il declino della sua tendenza ha dato un grande vantaggio alle piattaforme di streaming online come Hulu per capitalizzare la quota di mercato.

Come puoi vedere, alla fine del 2017, la tendenza di Hulu non era affatto vicina a Kodi ma a metà del 2018 ha superato Kodi. Hulu è una delle principali piattaforme di streaming online e tali statistiche comparative deducono che forse i giorni del dominio di Kodi sono finiti.

Molti fanatici dello streaming online credono che se la tendenza continuerà a scendere a questo ritmo e se questi crolli non rallentano o si fermano, potremmo presto vedere la scomparsa del regno di Kodi o addirittura la sua presenza.

Kodi è stato al centro dell’attenzione, affrontando allo stesso tempo sia le critiche che gli elogi. Tuttavia, l’immagine di Kodi è stata molto danneggiata a causa di notizie e feedback negativi. Gli sviluppatori di Kodi hanno intensificato in questo momento e stanno cercando di riunire la comunità Kodi e ricostruire la sua reputazione attraverso diversi forum sociali.

Qual è il prossimo passo per Kodi

Kodi ha ancora molto potenziale in sé e opportunità nel settore in quanto l’industria fiorisce giorno dopo giorno. Per riguadagnare il suo slancio, il team di Kodi dovrà assicurarsi di eliminare la nebbia dalle accuse di pirateria che li ha coperti e di essere il più pulito possibile.

È richiesto un forte monitoraggio dell’utilizzo per controllare l’uso dei componenti aggiuntivi di Kodi e garantire che i componenti aggiuntivi utilizzati non siano coinvolti in alcuna violazione del copyright. Questo è l’unico modo in cui possono riguadagnare la propria reputazione che è stata fortemente distrutta.

Tuttavia, nessuno può negare il fatto che Kodi abbia raggiunto questo livello a causa dei componenti aggiuntivi di Kodi di terze parti, ma questa è la necessità del tempo e dovranno fare passi importanti contro la pirateria, in definitiva.

L’unità della comunità di Kodi può anche essere un fattore molto promettente nella ricrescita del bit di Kodi che dovremo aspettare e vedere. Durante questo periodo, altri servizi di streaming online continueranno ad aumentare la loro quota di mercato e per batterlo, Kodi dovrà sicuramente trovare qualcosa di meglio e innovativo.

Dita incrociate!

Heart of the Matter

Kodi è stata una fortezza volante, da tempo ha regnato l’industria dei media streaming. Tuttavia, i giorni per Kodi sembrano avvicinarsi, poiché la tendenza continua a diminuire di giorno in giorno. Ha sollevato molte sopracciglia e sono state sollevate domande sul potenziale di Kodi e sulla sua sostenibilità.

Kodi è già in acque profonde di accuse di pirateria e le sue posizioni legali sono state fortemente messe in discussione nonostante molti chiarimenti già presentati dallo stesso team di Kodi.

Le repressioni stanno aumentando nel tempo e a causa di questi componenti aggiuntivi di terze parti, Kodi sta soffrendo. Le autorità stanno ora rafforzando la propria presa sulla pirateria online e questo non è totalmente incentrato su Kodi, ma anche altri servizi di streaming e torrent online gratuiti sono nel mirino delle autorità antipirateria.

È davvero un momento cruciale per Kodi e la comunità e dovrà aspettare e vedere quanto il mare rimarrà duro per Kodi poiché i prossimi mesi potrebbero rivelarsi conclusivi.

Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map